Guida al Larp

Premessa

Benvenuto alla guida al Larp Miskatonic University – Shadows Over the Campus! Qui troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per partecipare e goderti questa incredibile esperienza. Se quando avrai finito di leggerla avrai dei dubbi o delle domande contattaci!

Questo è un living document

Questa guida potrebbe essere aggiornata con nuovi contenuti nelle prossime settimane. Ogni volta che questo avverrà lo comunicheremo sui nostri canali (facebook, mailing list, WhatsApp).

Disclaimer

Il setting del gioco è ispirato al ciclo di Cthulhu di H.P. Lovecraft. Tuttavia rigettiamo le sue idee razziste e rivendichiamo un approccio moderno a un universo narrativo che è patrimonio di tutti. Presenteremo un’interpretazione critica dei Miti di Cthulhu e della Society del ventesimo secolo.
I personaggi non saranno alle prese con la discriminazione tipica dell’ambiente accademico degli anni ’20. Ci potranno essere una rettrice così come professori LGBTI+ e BIPOC.
La follia non sarà la rappresentazione stereotipata di disordini mentali esistenti ma sarà connessa agli orrori cosmici tipici dell’ambientazione.

Info generali

Miskatonic University è una storia che parla di conoscenza e dei suoi limiti, di ambizioni, di odi, di paura, amori e potere.
Vestiremo i panni di professori e studenti della Miskatonic University impegnati in una ricerca da cui dipenderanno le sorti di molti. Cercheremo di scorgere un’antica verità oltre il velo, dove la ragione deve arrendersi e lasciare spazio all’ignoto e alle nostre paure più profonde.

Location: Zamek Kliczków, Poland
Meeting Point: 8:30 Stazione centrale di Berlino per il bus transfer oppure alle 12:30 direttamente alla location
Partecipanti: 113 per run

Programma

Giorno 1

8:30 – Appuntamento alla stazione centrale di Berlino transfer verso la location.
12:30 – Arrivo alla location di gioco e pranzo al sacco
13:30 – Workshops
16:00 – Photoshoot e cambio abiti
17:00 – Inizio Larp

Giorno 2

Larp

Giorno 3

Larp
0:00 – After Party e photoshoot
0.30 – Short Debrief (opzionale)

Giorno 4

9:30 – Debrief (opzionale)
11:00 – Checkout Hotel
11.30 – Transfer in bus verso la stazione centrale di Berlino (arrivo previsto alla stazione ore 16 ca.).

Attenzione

I tempi di percorrenza da Berlino alla location (e ritorno) potrebbero subire contrattempi indipendenti dalla nostra volontà (traffico, lavori stradali, etc). Inoltre i check-in all’aeroporto possono richiedere diverse ore. Per questo ti raccomandiamo, se possibile, di prenotare voli che partono con comodo.

Workshop

Prima dell’inizio del larp sono previsti una serie di workshop con l’obiettivo di:

  • Prendere confidenza con i temi di gioco e il setting.
  • Conoscere gli altri giocatori, specialmente quelli con con cui interagirai di più e accordarsi sulle modalità di interazione tra i vari personaggi.
  • Come interpretare il proprio personaggio.
  • Imparare le metatecniche.
  • Chiarire eventuali dubbi rimasti aperti.

Il workshop sarà un’importante occasione per accordarsi sulle regole del gioco e fare qualche mano a “carte scoperte”.

Game Experience

Questo larp è incentrato sulla vita del campus universitario durante un evento eccezionale: l’apertura del sarcofago ritrovato nei sotterranei dell’università. È la storia di un gruppo di docenti e studenti alla ricerca di una verità rimasta celata per millenni, mentre si confrontano con le loro più profonde paure.

In Miskatonic University sarà possibile avere diverse esperienze di gioco. Alcune linee narrative saranno più interpretative, altre più investigative, a seconda del personaggio che sceglierai e di cosa ti interesserà di più fare. Potrai sempre scegliere se buttarti in audaci ricerche o dedicarti al gioco sociale. Inoltre i conflitti e le amicizie tra i personaggi animeranno il gioco aggiungendo profondità emotiva alla tua routine quotidiana. Il Larp si basa su tre filoni fondamentali: Vita di Campus, Horror psicologico e Misteri da risolvere.

Vita di Campus

Una parte importante dell’esperienza di gioco riguarda la vita da campus. Lezioni, Ricerche, Society e molto altro compongono la tipica giornata di studenti e professori della Miskatonic University.
Questo è il cuore del gioco e anche lo spazio in cui potrai esprimere il tuo personaggio al massimo negli aspetti relazionali e sociali, ti permetterà di sperimentare la routine di un vero studente o di un professore della Miskatonic University. La vita da campus è pensata per permetterti di esplorare le relazioni con gli altri personaggi; gli odi, gli amori, le rivalità. Ma anche preservare la tua carriera, creare amicizie destinate a rimanere per tutta la vita, rivalità acerrime, festini segreti dopo il coprifuoco, passeggiate nel parco, riunioni misteriose delle Society. Questo e molto di più è la vita nel Campus della Miskatonic University. Guarda la sezione sulla Vita nel campus per saperne di più.

In breve

  • La routine del campus è una buona parte dell’esperienza di gioco.
  • È pensata per permetterti di esplorare le relazioni con gli altri personaggi.

Horror Cosmico e Psicologico

In Miskatonic University – Shadows Over the Campus l’orrore e gli elementi soprannaturali verranno trattati in maniera sfumata, proprio come nei racconti del ciclo di Cthulhu. Il nostro approccio all’horror è più intimo e psicologico che splatter o visivo. Non troverai mostri da combattere, ma un orrore che viene da lontano, troppo grande e temibile per essere compreso dalle fragili menti umane.

Le atmosfere che amiamo nelle storie legate ai Miti di Cthulhu sono quelle in cui l’orrore diventa cosmico e in cui, attraverso il coraggio di un colto professore, un timido bibliotecario o un curioso cronista locale, ci viene mostrata la “vera” trama della realtà, in cui l’intera concezione che abbiamo del mondo viene sconvolta. Pensaci, i protagonisti di queste storie non sono mai eroi, sono persone che devono fare i conti con la limitatezza della loro condizione. Quasi sempre sono destinati a morire, impazzire o ad ottenere una vittoria che sanno essere effimera.

Questo è esattamente il feeling che troverai alla Miskatonic University. Lo stile ispirato alle opere più mature e terrificanti di Lovecraft (il Colore venuto dallo spazio, Le montagne della Follia, Il Richiamo di Cthulhu, La Maschera di Innsmouth). Un larp realistico, profondo, emozionante.

In breve

  • Orrore cosmico e psicologico, non splatter o visivo.
  • I personaggi sono fragili e umani. Non ci sono eroi.
  • La vittoria contro l’orrore cosmico, nel lungo termine, è impossibile.
  • Non ci sono mostri da combattere.

Misteri da risolvere

Studenti e professori cercheranno di comprendere le origini del misterioso sarcofago leggendo volumi antichi e arcani, facendo analisi accurate, studiando reperti antichi durante le Ricerche, confrontandosi in sala studio. Non troverai puzzle game o complessi mini-game. L’esperienza investigativa riguarda soprattutto il mettere insieme i pezzi di un quadro complesso e inquietante, il gusto sarà quello di farsi domande sui misteri più complessi.

Le lezioni e le Ricerche serviranno per portare avanti, in gruppo, l’indagine sul sarcofago. Durante questi momenti cerca di partecipare e di seguire gli eventi, così potrai collaborare a svelare il mistero del sarcofago! Guarda la sezione sulle Lezioni per saperne di più.

In breve

  • Il mistero principale è legato al sarcofago, ma ce ne sono molti altri.
  • Seguire le Lezioni ti aiuterà a comprendere i segreti del sarcofago.
    È indispensabile collaborare con gli altri per fare congetture e condividere informazioni.
  • L’esperienza investigativa riguarda soprattutto il mettere insieme i pezzi, non il trovarli.

Cosa non troverai

In Miskatonic University non troverai combattimenti, né scontro fisico. Questi temi sono lontani dalle storie dei Miti di Cthulhu che vogliamo raccontare. L’atmosfera si basa proprio sulla vita di un campus “realistico”, dove studenti e professori sono impegnati in una ricerca.
Quindi non troverai armi, né regole di combattimento o abilità speciali.

Miskatonic university non è un larp competitivo in cui si può vincere o perdere. Lo scopo del gioco è di vivere una meravigliosa storia insieme ad altre persone. Non c’è nessuna gara, nessun vincitore. Solo persone che creano insieme una bella narrazione. Guarda la sezione Southern Way per saperne di più.

In breve

  • Non è un larp competitivo.
  • Collabora con gli altri partecipanti alla creazione della storia.

Stile di gioco

Abbiamo raccolto una breve lista di suggerimenti interpretativi. Giocare seguendo questi consigli ti aiuterà ad avere una esperienza di gioco migliore!

Gioca in maniera generosa

Dai spazio agli altri, aiutali nello sviluppo del loro arco narrativo.

Gioca sui dettagli

Il campus ha le sue regole che vanno rispettate. Goditi quei piccoli particolari che possono fare grande il tuo larp: uno sguardo a lezione, un incontro a mezzanotte, un gesto di intesa, una breve frase scritta su un foglietto.

Fai le scelte sbagliate

Immagina di essere il personaggio di un racconto dei Miti Cthulhu. Non sarai un eroe senza paura, ma una persona normale davanti all’orrore cosmico imbattibile. La follia e la morte potrebbe essere il tuo destino, e va benissimo così. Il design del gioco o la tua linea narrativa potrebbero portarti a fare scelte avventate, dannose o che sicuramente non prenderesti nella vita reale. Qualora così fosse NON ti opporre, non c’è storia horror senza protagonisti di questo tipo. Ricorda che NON SI VINCE in questo larp. La cosa migliore che puoi fare è assecondare il tuo personaggio fino in fondo.

Segui i pilastri di gioco

Al di fuori della Vita nel Campus, dei brevi momenti intensi di orrore, e l’Indagine sul sarcofago NON ci sono altri pilastri di gioco. Non è il tipo di larp in cui puoi creare altri poli di gioco (sabotare la vita nel campus, nascondere il sarcofago, scappare).

Segui i ritmi di gioco

La giornata alla Miskatonic ha ritmi e appuntamenti precisi. Servono a garantire sia lo sviluppo della narrazione che quello dei rapporti sociali. Ci sono momenti in cui è obbligatorio esserci (es. le lezioni) dedicati allo sviluppo della storia, e momenti di libertà (es. le Society, i momenti prima e dopo in pasti) che sono invece dedicati al giocare l’aspetto sociale e di relazioni del tuo personaggio. Miskatonic University è un larp in stile Southern way / New Italian Larp. In pratica significa soprattutto che a noi stanno a cuore alcuni principi:

  1. Miskatonic University è una grande narrazione condivisa, una storia che si crea INSIEME agli altri giocatori, NON CONTRO. Se c’è una rivalità è sempre tra personaggi e MAI tra giocatori.
  2. Ascolta gli altri giocatori, divertiti con loro.

In breve

  • Fai le scelte sbagliate, segui il tuo personaggio e il feeling dei racconti dei Miti. Vincere non è un’opzione.
  • Segui il gioco: vita da campus, indagine e orrore.
  • Segui i ritmi di gioco e partecipa agli eventi che scandiscono la giornata.

Safety

I nostri eventi sono sicuri ed inclusivi. Crediamo in una comunità che abbraccia la diversità e rigetta qualsiasi forma di discriminazione basata su genere, etnia, fede, orientamento sessuale, abilità fisica e qualsiasi altro aspetto dell’identità delle persone. Nei nostri eventi non c’è spazio per comportamenti verbalmente o fisicamente abusivi e chiunque si comporta in maniera inappropriata verrà allontanato.

Miskatonic University è un’esperienza accessibile e inclusiva, ma anche un’occasione per affrontare temi tanto importanti quanto dolorosi. Crediamo che ogni personaggio e ogni storia debbano avere un rapporto con la realtà che ci circonda, con le sue luci e le sue ombre. E crediamo che il larp possa essere uno spazio sicuro di esplorazione, riflessione e catarsi.

Per questo in Miskatonic University oltre a trovare tutti i temi tipici dei Miti di Cthulhu troverai anche una riflessione critica verso gli orrori della storia umana e specialmente del XX secolo. Oppressione, discriminazione e persecuzione dei diversi e delle minoranze sono parte del background di alcuni personaggi. È facoltà di ogni giocatore decidere di giocare su questi temi se li trova interessanti e appropriati alla sua sensibilità, oppure tenerli in sordina nel caso in cui non si senta a suo agio. Questi temi sono orientati a fornire un’esperienza più profonda e meno stereotipata dell’ambientazione e non possono in nessun caso essere utilizzate per impedire il gioco di qualcuno. Per questo motivo, ad esempio, sarà perfettamente normale avere una donna rettrice e professori LGBTI+ e BIPOC. Una parte del workshop prima del gioco sarà dedicata a questo argomento e alla calibrazione dei temi. Inoltre la follia tipica di questo universo narrativo (le descent) non sarà una rappresentazione stereotipata dei disordini mentali esistenti ma sarà connessa agli orrori abissali dell’ambientazione.

Durante l’evento sarà sempre disponibile un Safety Team composto da persone con esperienza, affidabili ed empatiche, per offrire supporto e per sostenerti nel gestire il tuo benessere emozionale e per supportarti con consigli pratici su come sviluppare al meglio la tua esperienza di gioco.

Durante l’evento potrai sempre fermarti e trovare uno spazio dedicato in caso di scene particolarmente intense ed emozioni che fai fatica a gestire.

Ci saranno meccaniche di gioco per proteggere emozionalmente e fisicamente i nostri partecipanti. Inoltre una parte dei workshop iniziali si focalizzerà specificatamente su questo. Per qualsiasi dubbio o domanda contattaci.

In breve:

  • Qualsiasi discriminazione di genere non sarà parte delle dinamiche di gioco. Tuttavia la discriminazione e la persecuzione al di fuori dell’università potrebbe essere parte del background di alcuni personaggi.
  • Durante l’evento ci sarà un safety team per offrire supporto e sostenerti.
  • Ci saranno specifiche meccaniche per tirarti fuori da situazioni in cui non ti senti a tuo agio durante il gioco (saranno mostrate nei workshop)

Setting

È il 1924. Sono gli anni dello spiritismo, delle grandi scoperte archeologiche, del proibizionismo. L’orrore della Prima Guerra Mondiale è ancora negli occhi e sulla carne di molti.

Poche settimane prima della fine del secondo semestre durante i lavori di ristrutturazione degli scantinati dell’università viene rinvenuto un sarcofago sigillato e perfettamente conservato. Nessuno sa come quel reperto sia finito murato lì sotto, dove probabilmente nei decenni precedenti erano conservati i vecchi archivi dell’ateneo.

Si pensa che il sarcofago provenga dal Nord Africa o dal Medio Oriente e potrebbe essere stato portato nei sotterranei in seguito a una delle numerose spedizioni archeologiche che la Miskatonic ha organizzato nel passato. Nessuno sa perché sia stato murato e poi dimenticato.

Ogni anno, al termine del secondo semestre, la Miskatonic University ha la tradizione di mettere alla prova i propri studenti con esercitazioni e ricerche d’eccezione per il passaggio dell’anno accademico. Quest’anno, in occasione di questo speciale ritrovamento, si è deciso di focalizzare le Lezioni e le Ricerche per cercare di svelare i misteri archeologici che il sarcofago pone. Da dove viene? Di chi è la sepoltura?

Un’occasione unica e speciale per gli studenti e i professori che potranno mettere alla prova le loro conoscenze per cercare di svelare i misteri dell’artefatto. Sarà proprio in occasione di queste lezioni di fine anno che il sarcofago sarà aperto per la prima volta.

In breve

  • È il 1924.
  • Il larp si svolge durante gli ultimi tre giorni del primo anno accademico degli studenti.
  • Il sarcofago è stato ritrovato da alcuni operai nello scantinato della Miskatonic University.
  • Nessuno sa come ci sia finito, né da dove venga, né chi sia stato sepolto al suo interno.
  • Il sarcofago non è mai stato aperto prima.

La vita nel campus

Programma di una giornata tipo

08:45 – Colazione
10:00 – Lezione Mattino
10:45 – Break
11:00 – Ricerca Mattino
12:15 – Break / Ricevimento Professori / Accesso Sala studio
13:00 – Pranzo
13:45 – Break
14:30 – Lezione Pomeriggio
15:15 – Break
15:30 – Ricerca Pomeriggio
16:45 – Break (detention) / Ricevimento Professori
17:30 – Accesso aula studio
19:30 – Cena
21:00 – Exposè
21:30 – Society
23.30 – Coprifuoco / Inizio ronda degli studenti Prefetti
00:30 – Fine ronda

Pilastri e Regole

La Miskatonic University è un’istituzione antica e rispettata. I suoi membri da sempre si affidano a gesti e usanze che danno senso di appartenenza e mantengono lo “stile Miskatonic” che tanti ammirano. Andare contro questi principi non è ammissibile, né per gli studenti né per i professori.

Pilastri

  • La Miskatonic University è la nostra casa. Qui vigono solidarietà, amicizia e comunità di intenti tra studenti e professori.
  • La Conoscenza è la cosa in causa. È il valore più importante, è ciò che qui si ricerca.
  • Tutti sono guardiani delle Regole. È compito di tutti salvaguardare il codice di comportamento della Miskatonic University e le Regole.

Regole

  • Coprifuoco. Alle 23:10 vengono spente le luci nel campus. Tutti gli studenti trovati fuori dalle loro camere dovranno sostenere una classe di detention il giorno successivo. Gli Studenti Prefetti hanno il compito di fare ronde e segnalare eventuali infrazioni. Il servizio di ronda finisce a 00.40, orario dopo il quale è comunque proibito uscire dalla propria stanza.
  • Rispetto e Contegno. La Miskatonic University è una istituzione antica e prestigiosa e tutti coloro che ne fanno parte, devono mantenere un contegno adeguato. Abbigliamento adeguato, rispetto dei professori e degli altri studenti, linguaggio educato sono un requisito indispensabile.
  • Il senato accademico. È composto dal corpo docente e delibera sui casi gravi di mancanza di disciplina. Le sanzioni disciplinari possono prevedere classi di detention o, nei casi gravi, anche l’espulsione.
  • Ripetere l’anno. Tutti gli studenti che a fine anno avranno una valutazione finale “C” dovranno ripetere l’anno. È una vera macchia nel curriculum.
  • Le Society. Sono riconosciute e tutelate dall’Università fintanto che non infrangono Pilastri e Regole.

Il mondo fuori dal campus

Anche se il campus è l’epicentro della vita di studenti e professori, fuori c’è un mondo che farà sentire la sua influenza attraverso il quotidiano, il radiogiornale e la corrispondenza personale. Questi elementi potranno contenere informazioni che ti riguardano e che magari cambieranno la percezione del tuo personaggio, accettali come spunti e lasciati sorprendere!

Quotidiano del mattino

Tutte le mattine a colazione troverai sul tavolo l’edizione fresca di stampa dell’Eco di Arkham. Su questo quotidiano troverai notizie locali e internazionali. Forse perfino qualcosa che riguarda il tuo personaggio o qualcuno che conosci. Commentare le notizie del quotidiano del mattino è abbastanza comune durante i pasti e nei momenti di pausa.

Radiogiornale della sera

Il radiogiornale che viene trasmesso poco prima dell’ora di cena, offre un momento di socialità e di informazione. Alle notizie si alternano le canzoni del momento. Non è raro che le notizie trasmesse (interviste, dossier, approfondimenti) possano riguardare te o qualcuno che conosci.

Corrispondenza Personale

Alcuni studenti potrebbero ricevere lettere o telegrammi da qualcuno del mondo esterno, amici, genitori, etc.. È anche possibile inviare posta, ma è difficile che si riceva una risposta. All’epoca servivano parecchi giorni per ricevere le comunicazioni.

Borse di Studio

Alcuni studenti della Miskatonic University hanno ricevuto una borsa di studio perché non avevano abbastanza denaro per pagare la retta. Per mantenere la borsa di studio negli anni successivi, gli studenti borsisti sono tenuti ad avere una media “A” alla fine di ogni anno accademico. In caso contrario la borsa viene annullata. Per questo motivo i borsisti sono tra gli studenti che si impegnano di più. Leggi la sezione sulla Media per scoprire come avere buoni voti.

Giocare un professore

Il corpo docente è il fiore all’occhiello della Miskatonic University. Solo le menti più brillanti e gli studiosi più capaci possono avere l’onore di insegnare in questa prestigiosa istituzione. Spesso i professori sono ex-studenti della Miskatonic che portano avanti i valori, i Pilastri e le Regole che hanno reso questa istituzione così famosa e prestigiosa.

Se interpreterai un professore ti sarà chiesto di preparare alcune lezioni, a partire da spunti forniti dagli organizzatori. Questo perché le lezioni saranno il momento dedicato all’indagine sul sarcofago e i suoi misteri, ma non temere, non avrai alcuno spoiler. Interpretare un professore vuol dire anche avere il piacere di distribuire gioco e lasciare gli studenti sbagliare, per poi guidarli se necessario. I professori sono attenti alle regole e meticolosi nel loro lavoro, ma sono anche esseri umani con i loro e segreti e le loro debolezze.

Il Rettore è anche un professore ed è tenuto a svolgere lezioni e ricerche come i suoi colleghi. Tuttavia ha un ruolo di maggiore responsabilità. Il rettore rappresenta una figura prestigiosa che rispecchia la credibilità dell’istituzione che rappresenta. Inoltre presiede e convoca il Senato Accademico dove vengono prese le decisioni più importanti riguardo la gestione del Campus e degli studenti. Scegli questo ruolo se hai voglia di fare discorsi in pubblico, avere una giornata piena, prendere decisioni ed essere disposto ad ascoltare gli altri, aiutandoli nel loro gioco.

Tradizionalmente i professori durante i pasti siedono allo stesso tavolo.

Petkov il Professore Disciplinare

Questo professore, oltre alle normali mansioni da professore ha il compito di gestire la disciplina all’interno del campus. Il suo compito è di ricevere le segnalazioni degli Studenti Prefetti alla mattina e disporre la classe di detention per coloro che sono stati sorpresi a violare il coprifuoco durante la notte. Anche gli altri docenti possono segnalare a Petkov eventuali studenti che, per il loro comportamento inadeguato, meritano di essere assegnati alla detention. È responsabilità di Petkov gestire la classe di detention e, eventualmente, segnalare i casi più gravi di indisciplina al Senato Accademico per prendere misure straordinarie nei confronti degli studenti. Leggi di più sulla classe di Detention.

Pincher (png) il professore Maestro di Cerimonie

Questo professore, interpretato da una persona dello staff, si occupa del rispetto delle tradizioni e delle cerimonie dell’Università insieme ai docenti e al rettore. È suo compito ad esempio, gestire l’organizzazione del Gala di fine anno, dell’exposè e di altre occasioni formali.

Giocare uno studente

Gli studenti sono il futuro della Miskatonic. Sono tutti a loro modo brillanti e destinati a cose grandi. Per esprimere il loro potenziale però devono sottoporsi a studio e disciplina, ai sacrifici necessari per raggiungere il sapere. Ma sono anche persone nel pieno delle loro passioni e voglia di scoperta. A volte non sarà facile essere studenti modello e seguire tutte le regole. Scegli questo tipo di personaggi se vuoi giocare la scoperta del mistero, seguire Lezioni e Ricerche, esplorare i rapporti con i compagni di corso e il rapporto con i docenti.

Studente Prefetto

Sono sei studenti come tutti gli altri, ma hanno anche il compito di vegliare sulla disciplina all’interno del campus e specialmente di fare le ronde notturne per il rispetto del coprifuoco. Non hanno nessun potere speciale, né possono fisicamente fermare chi trasgredisce le Regole.
Alla mattina informano il professor Petkov di quali studenti sono stati scoperti a violare il coprifuoco e meritano la detention. Il loro ruolo viene assegnato all’inizio del semestre, ma possono essere sostituiti se trasgrediscono loro stessi le Regole o se vengono ritenuti inadatti a svolgere il proprio ruolo. Tradizionalmente c’è un prefetto per ogni Society. Leggi il capitolo sul Coprifuoco e sulla Detention per ulteriori informazioni.

Studente Assistente

Sono otto studenti come tutti gli altri, ma in aggiunta danno una mano ai docenti. Ogni Studente Assistente è assegnato a un docente e lo aiuta nella gestione della classe (appello, ordine nella classe, gestione dei registri, gestione dei compiti, e qualsiasi altra cosa il professore gli chieda).

In particolare è compito degli Assistenti:

  • Sistemare la classe mettendo sedie e banchi nelle giuste posizioni prima dell’inizio di ogni lezione.
  • Fare l’appello e assegnare i voti (vedi le metatecniche)
  • Aiutare il professore durante le Unità Didattiche.

  Leggi la sezione sulle Lezioni per saperne di più.

Il Senato Accademico

Il Senato Accademico è l’ordine decisionale della Miskatonic University, ne fanno parte tutti i professori ed è presieduto dal Rettore. Il consiglio si riunisce brevemente tutti i giorni nel pomeriggio e/o su proposta di uno qualunque dei suoi membri per prendere decisioni riguardo alla disciplina e alle Regole in vigore nel campus. Tutte le decisioni all’interno del Consiglio vengono prese a maggioranza e con voto palese per alzata di mano. Non è possibile astenersi durante le votazioni, in caso di parità il voto del rettore vale doppio. In caso venga discussa l’Espulsione di uno studente è necessario il voto unanime del Consiglio. Perché una sessione del consiglio sia dichiarata legale serve la presenza di almeno cinque degli aventi diritto. Un professore può dare temporaneamente procura del suo voto a un altro professore o a uno Studente Assistente.
A seconda dei temi discussi gli incontri possono prevedere dei momenti “a porte aperte” in cui sono ammessi uditori e momenti “a porte chiuse” in cui non sono ammessi uditori.

Una sessione speciale del Senato Accademico avviene l’ultimo giorno del semestre per stabilire le medie di fine anno degli studenti. In questa sessione i Professori e il Rettore valutano e concordano il voto finale facendo la media dei voti che lo studente ha ottenuto nelle varie materie con quello di partenza. Poiché non si tratta di una media matematica in caso di dubbio i docenti hanno discrezionalità nell’assegnare il voto finale.

Quali sono i poteri del Senato Accademico:

  • Emanare nuove Regole o modificare quelle esistenti (porte aperte).
  • Amministrare i casi gravi di disciplina e le Espulsioni (porte chiuse).
  • Assegnare risorse e specialmente valutare l’assegnazione (e la revoca) delle borse di studio.(porte chiuse).
  • Ricevere e valutare le richieste degli studenti (a discrezione).
  • Condividere informazioni sulle scoperte avvenute durante le Lezioni e le Ricerche per preparare l’Exposé (porte aperte).
  • Stabilire le medie dei voti di fine anno (porte chiuse).

I résumé

Ogni giorno i docenti e gli Studenti assistenti si incontrano per fare il punto della situazione sulla ricerca riguardo il sarcofago. Questo incontro è aperto a tutti gli studenti, ma solo i professori hanno diritto di parola.

Benché mantenere un certo atteggiamento scettico rispetto al soprannaturale sia verosimile, alle volte è necessario credere anche a ciò che potrebbe sembrare assurdo. Quello che viene detto durante questi incontri è il frutto di tutte le ricerche di tutte le classi.

Lezioni

Piano di studi

Ogni personaggio ha nella scheda il proprio piano di studi, composto da due corsi. Queste sono le lezioni che seguirà durante il gioco, una alla mattina e una al pomeriggio. Ogni lezione è seguita da una ricerca facilitata dallo stesso docente. Seguire le lezioni è indispensabile per avere una buona media scolastica e per seguire gli sviluppi della storia del sarcofago. In caso di assenza, lo studente è tenuto a giustificare la sua mancata lezione, in questo caso il docente valuterà se e quale voto dare allo studente.

Elenco dei Corsi

I corsi attivi in questo semestre sono i seguenti:

Archeologia A (Prof. Pazzi)
Archeologia B (Prof. Pincher) (PNG – Non giocabile)
Antropologia A (Prof. Petkov)
Antropologia B (Prof. Porter)
Storia dell’arte A (Prof. Petrescu)
Storia dell’arte B (Prof. Pereira)
Lingue antiche A (Prof. Price)
Lingue antiche B (Prof. Reed)

Ogni docente insegna in due classi diverse. I corsi con lo stesso nome (A e B) sono corsi della stessa materia, ma tenuti da docenti diversi. Possono quindi differire per stile del docente e per modo di presentazione. Per esempio se hai nel piano di studi Archeologia A (mattina), vorrà dire che avrai questa lezione nella mattina con il prof. Pazzi.

Unità didattiche

Ogni unità didattica è composta da una Lezione e da una Ricerca, entrambe tenute dallo stesso docente e riguardanti la stessa materia. La Lezione è una vera e propria lezione frontale del docente in cui vengono illustrate teorie e informazioni sull’argomento. La Ricerca è invece un momento di apprendimento più condiviso in cui ci sono esercitazioni e dibattiti sul tema proposto dal docente.

Queste lezioni di fine semestre sono particolarmente importanti perché sono determinanti per la media finale e perché in occasione del ritrovamento del sarcofago, si è deciso di focalizzare le Unità didattiche sull’antico Egitto e su questo manufatto per cercare di svelare i misteri archeologici che esso pone. Da dove viene? Di chi è la sepoltura?

Un’occasione unica e speciale per gli studenti e i professori che potranno mettere alla prova le loro conoscenze su un vero mistero dell’archeologia. Sarà proprio in occasione di queste lezioni di fine anno che il sarcofago sarà aperto per la prima volta.

Le Lezioni

Ogni lezione è organizzata in tre fasi.

1. Condivisione degli esiti delle analisi del Centro Studi (10 minuti)

In questa parte della lezione il professore comunica alla classe le informazioni che il Centro Studi è riuscito a trovare in risposta alla richiesta di approfondimento precedente fatte dalla classe stessa.

2. Presentazione del Topic della Lezione (5 minuti)

Il professore presenta brevemente il Topic della Lezione e la domanda a cui la lezione cercherà di rispondere.

3. Lezione (30 minuti)

Il professore tiene una lezione su un argomento specifico inerente alla materia.

4. Intervallo (15 minuti)

Ricerca

Le Ricerche sono divise in tre fasi.

Esercitazione pratica (30 minuti ca.)

Il professore propone una esercitazione pratica. A seconda del tipo di esercitazione, per lo svolgimento il professore può decidere di dividere la classe a coppie o in gruppi. L’esercitazione è anche un momento per interpretare il proprio personaggio ed entrare in relazione con gli altri studenti.

Presentazione delle analisi di approfondimento possibili e discussione in Gruppi di Studio. (20 minuti ca.)

Il professore presenta alla classe quali sono le due opzioni che il Centro Studi offre come analisi di approfondimento. Ognuno dei due gruppi di studio che sono presenti nella classe discute di quale analisi è la più appropriata. Non è necessario raggiungere un accordo in questa fase.

Confronto aperto e votazione per la scelta dell’analisi del Centro Studi. (25 minuti ca.)

Il professore facilita la discussione in classe per raggiungere un accordo riguardo il tipo di analisi che la classe sceglie di fare eseguire al Centro Studi. Si procede al voto delle due proposte. Quella che ottiene maggiori preferenze viene scelta. Il professore non ha diritto di voto, in caso di parità si continua a discutere.

Ricevimento degli studenti

Una volta congedata la classe al termine di ogni unità didattica, il professore rimane nella sua aula il tempo necessario per parlare con gli studenti che desiderano chiedergli udienza.

Il Centro Studi

Al termine di ogni Ricerca il professore si reca nell’ufficio del Centro Studi per depositare la richiesta di approfondimento che la classe ha espresso.

Per fornire le risposte, il Centro Studi utilizza le sue risorse (biblioteche, laboratori scientifici, etc.) che sono fuori gioco. I risultati di queste analisi approfondite devono essere ritirati direttamente nell’ufficio del Centro Studi dal professore, prima della successiva lezione. I risultati delle analisi possono essere testi, referti, oggetti, fotografie, a seconda del tipo di richiesta che la classe ha fatto.

Come si prepara una lezione (per i professori)

Tra i compiti dei professori c’è quello di tenere le Lezioni e condurre e facilitare le Ricerche delle proprie classi. Se scegli di giocare un professore, quindi, ti sarà richiesto un po’ di impegno prima di cominciare il larp. Non è necessario che tu conosca davvero la materia che insegnerai, ma se possiedi almeno dei rudimenti o sei disposto a documentarti un po’, tutto scorrerà più liscio. Ecco cosa ti chiediamo di fare per interpretare un professore.

Documentati

Una volta che ti verrà assegnato un personaggio Professore comincia a documentarti sulla materia che insegnerai. Noi ti invieremo materiale di approfondimento, pagine web, documentari e altri contenuti che ti aiuteranno ad approfondire. Tu cerca di farti un’idea chiara dei temi principali del corso. Ricorda che i topic saranno tutti legati all’antico Egitto, indipendentemente dalla materia che insegni. Lo scopo di queste lezioni è fare luce sul sarcofago dai punti di vista delle diverse materie.

Prepara cinque lezioni

Ti chiediamo di preparare cinque lezioni da circa 30 minuti l’una. Niente paura, noi ti forniremo i topic di ciascuna lezione, la domanda a cui ogni lezione cercherà di rispondere e le linee guida per impostarla. Puoi sbizzarriti sul modo di condurre la lezione. Puoi usare supporti visivi o appunti, oppure puoi andare a braccio come un vero luminare della materia. Anche se il topic che ti daremo sarà abbastanza preciso puoi ampliare la lezione e aggiungere informazioni purché siano storicamente vere.

Usa uno stile personale

Ricordati che stai interpretando un personaggio e ogni professore ha un suo modo di essere. Alcuni professori sono anticonformisti e preferiscono avere un dialogo aperto con i propri studenti, magari fare lezione all’aperto, o passeggiando lungo i corridoi. Altri preferiscono una classe illuminata, altri la penombra. Durante le tue Lezioni e le Ricerche sei tu che decidi come dare uno stile unico al tuo metodo di insegnamento!

Niente spoiler

Non preoccuparti se temi di ricevere spoiler interpretando un professore, non è così. Le scoperte verranno soprattutto dal modo in cui metterai insieme i pezzi del mistero con i tuoi studenti e dalle analisi che fornisce il Centro Studi.

Centro Studi

Ricordati che portare le richieste di analisi al Centro Studi al termine di ogni Ricerca e ritirare i risultati subito prima della tua lezione è un tuo compito. Sarà anche tuo compito condividere queste informazioni con la classe. Sii chiaro e rispondi alle domande. Fare in modo che gli studenti comprendano cosa sta succedendo è una tua responsabilità.

Come si prepara una Ricerca (per i professori)

Le Ricerche sono un momento di apprendimento più condiviso e orizzontale. Anche in questo caso è necessario che ogni professore prepari cinque Ricerche da condurre nelle sue classi. Ecco come ti consigliamo di procedere.

Prepara cinque esercitazioni

Ogni Ricerca prevede, nella prima fase, una esercitazione. Le esercitazioni devono durare circa 25 minuti e possono essere svolte dagli studenti a coppie o divisi per gruppi a seconda del tipo di esercitazione. Il professore può decidere se formare lui stesso le coppie o i gruppi oppure lasciare liberi gli studenti di farlo. È importante capire che l’esercitazione per gli studenti è un momento di socialità e di relazione. Per questo ti sconsigliamo di preparare esercitazioni individuali.

L’esercitazione deve essere congruente con il topic della lezione. Puoi decidere liberamente come fare ciascuna esercitazione, ma dovrebbe avere una parte pratica e non solo una spiegazione teorica del professore. Anche in questo caso, niente paura! Ti forniremo degli esempi di esercitazioni da prendere a modello per aiutarti a creare le tue.
Ricordati che la didattica è anche un modo per mostrare il tuo personaggio e far risaltare quello degli altri.

Facilitazione

Durante le fasi 2 e 3 della Ricerca il tuo compito come professore è principalmente di supervisionare la discussione degli studenti e di rispondere a eventuali domande. Ricorda che in generale la Ricerca è un momento un po’ più orizzontale e meno formale della Lezione. Cerca di non indirizzare la loro discussione, lascia i tuoi studenti liberi di esplorare le varie opzioni. Durante la seconda fase della Ricerca (prima della discussione in gruppi) sarà tuo compito illustrare quali opzioni offre il Centro Studi per questa Ricerca. Ti forniremo noi quali sono le analisi che il Centro Studi mette a disposizione.

Don’t Panic!

Se avrai delle domande o bisogno di aiuto per progettare le lezioni o le esercitazioni ti diamo noi una mano. Contattaci e andrà tutto bene!

vai alla guida dei prof

Leggi la guida dettagliata per creare le tue lezioni. Per accedere avrai bisogno della password che ti abbiamo mandato via email se sei un professore.

Society

Le Society sono una parte importante e molto antica della Miskatonic University. Da sempre raccolgono gruppi di studenti e professori con interessi e tratti in comune. Ogni Society ha dei suoi scopi, degli interessi e un forte senso di appartenenza. L’università tutela le Society e le riconosce come parte fondamentale dello spirito del Campus. L’appartenenza a una Society è per tutta la vita ed è parte della tradizione la fratellanza e il mutuo aiuto tra i membri. L’esistenza delle Society NON è segreta. Quello che rimane confindenziale è quello che accade durante gli incontri delle Society (quando avvengono a porte chiuse). Agli incontri sono ammessi solo gli affiliati: Novizi, Membri e Maestri.

Cosa sono

Le Society sono il fulcro della vita sociale e del gioco libero. Sono uno strumento per ribadire il modo di essere del tuo pg (che rispecchia quello della Society) e di giocare le tue relazioni personali.

Ogni Society è composta da circa 20 tra Maestri, Membri e Iniziati. Le Society si incontrano la sera dopo cena (intorno alle 21:30), e terminano i loro incontri prima dell’inizio del coprifuoco (23.10). Gli incontri si svolgono in sale date in uso esclusivo, e le attività si svolgono a porte chiuse, solo chi fa parte delle Society può partecipare agli incontri (Iniziati compresi). Per tutti gli altri quello che avviene dietro le porte chiuse durante gli incontri è un mistero.

Pilastri e Tradizioni

Le Society della Miskatonic si fondano su Pilastri e Tradizioni tramandate nel corso dei secoli dai membri di questi gruppi. I Pilastri sono principi a cui ciascuno degli affiliati deve attenersi. Le Tradizioni sono invece azioni e attività che tradizionalmente quella Society svolge. Si tratta di una lista indicativa, le attività non si limitano a una attuazione delle Tradizioni, ma se ne possono inventare di nuove, purché siano congruenti con i propri Pilastri. Nella descrizione delle Society trovi la descrizione dei loro Pilastri e Tradizioni.

I rituali e le iniziazioni

Le Society sono antiche come la stessa Miskatonic e, nel corso del tempo, hanno stabilito riti e iniziazioni che sono una parte fondamentale della loro visione del mondo. I Rituali vengono eseguiti all’inizio di ogni incontro, sono formule brevi che servono per cementare il rapporto tra i membri e ribadire i principi su cui si fonda la Society.

I riti di iniziazione devono essere sostenuti dai Novizi per diventare Membri. Se il tuo personaggio è un Novizio, durante il primo incontro della Society dovrai sostenere l’iniziazione insieme agli altri Novizi. Non è possibile “sbagliare” l’iniziazione, una volta sottoposti al rito di iniziazione si diventa membri. Nelle descrizioni delle Society puoi trovare in breve la descrizione dei vari riti. È compito dei Maestri e dei Membri delle Society fare in modo che i rituali vengano svolti correttamente.

Il Tempio

Ogni Society ha una sua sede detta Tempio. Gli affiliati possono decidere se svolgere le loro attività all’interno del Tempio o dove ritengono più opportuno, anche nel giardino del Campus.

Professori e Society

Anche i professori fanno parte delle Society e partecipano alle attività come tutti gli altri membri. Durante questi incontri è facile che i rapporti di gerarchia tra studenti e professori siano diversi da quanto accade in aula e nei corridoi durante la normale giornata del campus. Questo è normale, le Society sono come dei luoghi “franchi” in cui gerarchie e ruoli vengono temporaneamente sospesi e sostituiti dalle dinamiche interne delle Society. Anche per questo gli incontri si svolgono a porte chiuse, perché ciascuno sia libero di esprimersi senza riguardo per il proprio ruolo all’infuori della Society. Per tradizione i professori non possono avere ruoli di Maestro all’interno delle Society, sono considerati Membri.

Alcuni di loro fanno parte delle Society sin da quando erano studenti della Miskatonic University.

Gerarchia

Esiste una gerarchia all’interno di ciascuna Society. Nessun membro è il “capo” e nessuno può usare la Society come mezzo di prevaricazione sugli altri membri. La gerarchia è composta da Maestri, Membri e Novizi.

Maestro

Ogni Society ha tre maestri che sono i custodi delle usanze della Society e aiutano i membri a gestire i rituali e le iniziazioni dei Novizi. Sono promotori delle attività, gestiscono le votazioni (se ce ne sono), fanno in modo che la Society rimanga fedele al proprio spirito. Sono i promotori degli incontri e facilitano tutte le attività della Society.

Membro

I membri sono il cuore delle Society. Sono persone che già fanno parte da qualche tempo della Society e hanno già sostenuto il rito di iniziazione. È loro compito aiutare i Maestri nei riti e nelle iniziazioni ed essere la parte attiva nell’organizzazione delle attività del gruppo.

Novizio

I Novizi sono Membri giovani della Society che non hanno ancora sostenuto il rito di iniziazione. Durante il gioco i Membri e i Maestri li aiuteranno a superare il rito e diventare così effettivamente Membri. Il loro compito è di apprendere i riti e le tradizioni della Society e sostenere il rituale di affiliazione.

In breve

  • Le Society sono un elemento sociale fondamentale nel larp.
  • Gli incontri ufficiali avvengono dopo cena e sono a porte chiuse.
  • La gerarchia è composta da Maestri, Membri, Novizi. Ma non ci sono “capi”.
  • Anche i professori fanno parte delle Society con il ruolo di Membri.

Lost Poets

Passionali

Appassionati, creativi, spiriti liberi, i Lost Poets sono una Society dedita a nutrire il sacro fuoco della vita con incontri, letture di poesia, happening artistici e feste stravaganti. Eccentrici e fuori dalle righe i Lost Poets sono guidati soprattutto dal desiderio di vivere in modo pieno la propria esistenza o, come dicono loro, assaporare il midollo della vita. Alle volte il loro edonismo può diventare autocommiserazione o autodistruzione e li porta in conflitto con persone o istituzioni. Sono noti per i loro eccessi e la loro inaffidabilità.

Scegli questa Society se vuoi giocare personaggi passionali, vitalisti o decadenti, che vivono il sacro fuoco a ogni costo.

Pilastri

  • Il Sacro Fuoco è ciò che ci rende vivi. Ci impegniamo ad alimentarlo con l’espressione libera del nostro modo di essere.
  • Mi impegno a cogliere ogni occasione per assaporare il midollo della vita.

Tradizioni

  • Esprimiamo i veri noi stessi davanti agli altri fratelli quando ci troviamo tra di noi.
  • Ci lasciamo andare all’arte o a qualsiasi forma artistica o espressiva. Declamiamo poesie, balliamo sfrenatamente sotto la luna, improvvisiamo qualcosa che ci viene dal profondo. Alimentiamo il Sacro Fuoco.
  • Organizziamo la leggendaria festa del Sacro Fuoco nel bosco vicino al Campus, lontano da occhi indiscreti. Invitiamo chi lo merita anche se non è nella Society.
  • Durante un’occasione pubblica facciamo sentire il nostro barbarico yawp!
  • Organizziamo mostre, esibizioni, happening, performance clandestine.

Iniziazione

L’iniziazione avviene nel bosco, davanti a un falò che accendiamo, esso è il sacro fuoco. Ogni Novizio e ogni Membro, compresi i Maestri, devono venire vestiti non secondo convenzioni, ma secondo ciò che il loro animo ispira. Non c’è limite alla libertà di espressione; ci si può truccare o vestire in modo eccentrico. Quando la Society è radunata intorno al fuoco i Novizi vengono bendati e poi fatti girare su sé stessi, ogni Membro si prende cura di un Novizio. Infine tutti insieme si grida un liberatorio yawp! Poi, intorno al fuoco, ciascuno legge un testo che si è preparato per l’occasione.

Rituale di apertura

I Maestri accendono il cero del sacro fuoco. A turno ognuno fa il gesto di afferrare il fuoco con la mano, poi lo stringe in un pugno e lo porta al cuore ripetendo: “custodisco il fuoco”.

Knife and Veil

Enigmatici

Inquietanti, misteriosi ed enigmatici, gli appartenenti alla Knife and Veil Society hanno la fama di essere amanti della parapsicologia. La loro aspirazione di indagare la realtà che va oltre il mondo sensibile gli ha procurato più di un problema in passato con il consiglio studentesco e ha convinto i membri di questa Society a stabilire un codice di sicurezza molto rigoroso. Alcuni sostengono che la loro spregiudicatezza nel perseguire la conoscenza li spinga a pratiche immorali o occulte durante i loro incontri.

Scegli questa Society se vuoi esplorare l’occulto, la parapsicologia e le scienze non ufficiali.

Pilastri

  • C’è una verità profonda che i sensi non colgono. Squarciamo il velo di Maya per vedere oltre la realtà sensibile.
  • Mi impegno a rimanere in ascolto e a cogliere i Segni dove gli altri non li vedono. Io credo.

Tradizioni

  • Condividiamo informazioni, idee, teorie e suggestioni nel campo dell’occultismo, della parapsicologia e delle scienze non ufficiali.
  • Conduciamo nel nostro Tempio o ovunque sia opportuno tra noi affiliati, esperimenti di occultismo, parapsicologia o altre scienze.
  • Non condividiamo il sapere del mondo degli spiriti con coloro che non sono affiliati, a meno che non sia questione di vita o di morte.
  • Rinnoviamo il legame con gli spiriti dei passati studenti e docenti.
  • Organizziamo una veglia rituale al cimitero del campus.
  • Proteggiamo il campus della Miskatonic. Costruiamo e disseminiamo amuleti di protezione da secoli per la salvezza della nostra amata università.

Iniziazione

I Novizi vengono bendati nel Tempio, poi ciascun Membro e Maestro ne sceglie uno e lo guida, fuori dal tempio, in un percorso simbolico. Ciascun Membro può decidere dove portare il proprio novizio. È compito del Membro assicurarsi che il Novizio sia sempre al sicuro guidandolo con la mano e la sua voce. Poi quando il Membro lo riterrà opportuno lascerà la mano del Novizio e lo lascerà da solo sussurrandogli all’orecchio. “Stai attraversando il velo”. Poi riprende per mano il Novizio e lo riporta al Tempio.

Rituale di apertura

Tutti gli affiliati tendono un lenzuolo di tessuto leggero, uno dei Maestri lo squarcia con un coltello. Tutti ripetono in coro: “Il velo è squarciato”.

Enigma

Ficcanaso

Ficcanaso, ostinati e al limite del paranoico, i membri di questa Society sono appassionati degli enigmi irrisolti del campus. Convinti ricercatori di verità che si annidano nella storia passata e recente della Miskatonic, questa Society è formata da studenti appassionati di enigmi e di misteri da risolvere. Salirono alle cronache locali alcuni anni fa per la soluzione del caso di un professore presunto suicida che portò alla condanna e incarcerazione di uno dei custodi del campus.

Scegli questa Society se sei appassionato di enigmi e vuoi fare luce su alcuni misteri irrisolti della Miskatonic University.

Pilastri

  • La verità rende liberi. Un mistero è una sfida che permette di guardare dentro di noi.
  • Mi impegno a difendere la verità, a svelare i misteri del presente e del passato.

Tradizioni

  • Leggiamo il Libro degli Enigmi che abbiamo ereditato dagli affiliati venuti prima di noi.
  • Scegliamo gli Enigmi da risolvere e diamo noi stessi nel farlo.
  • Condividiamo con gli altri iniziati le teorie e i punti di vista sull’Enigma che stiamo sciogliendo. È un lavoro di squadra.
  • Scriviamo sul libro degli Enigmi ciò che non comprendiamo, perché gli affiliati del futuro possano svelare questi misteri.

Iniziazione

Quando la Society è raccolta nel Tempio, i Membri e i Maestri scelgono ciascuno un Novizio di cui cureranno l’iniziazione e gli mostreranno una chiave. Poi mentre i Novizi restano nel Tempio sorvegliati, i Membri escono nel chiostro del Campus e ciascuno nasconde la chiave in un posto. Poi tornano al Tempio e chiedono al loro iniziato di trovare la chiave nel chiostro. Ogni Membro guida il proprio iniziato con suggerimenti e consigli, mentre quello cerca la chiave.

Rituale di apertura

Tutti gli affiliati stringono in mano il loro lucchetto chiuso. Poi ripetono in coro “Il mondo è la serratura e io sono la chiave”. Poi ognuno apre la serratura del suo lucchetto, il lucchetto viene tenuto aperto per tutta la sessione e chiuso al momento in cui l’incontro termina. Ciascun affiliato tiene con sé il proprio lucchetto.

Mind’s Eye

Emotivi

Profondi, emotivi, riflessivi i membri di questa Society sono appassionati ai misteri della psiche e si impegnano a indagare le profondità del pensiero e della mente. Adepti di Freud, Jung e soprattutto di Moreno questi studenti sono convinti che dentro di noi esistano molte risposte che non riusciamo a vedere finché non si ha una profonda conoscenza dei nostri lati più profondi e, a volte, oscuri.

Scegli questa Society se vuoi scandagliare la mente umana, provare lo psicodramma, esplorare i mondi interiori.

Pilastri

  • Il mondo e la verità sono dentro di noi. L’accesso è dalla psiche.
  • Mi impegno a viaggiare dentro di me a considerarmi un esploratore della mia psiche e di quella degli altri affiliati.

Tradizioni

  • Pratichiamo lo psicodramma nel nostro Tempio o dovunque lo riteniamo opportuno.
  • Seguiamo le pratiche del Libro della Psiche che abbiamo ereditato dagli affiliati venuti prima di noi.
  • Ci sottoponiamo a pratiche che mettano in mostra il nostro subconscio: ipnosi, analisi, soliloquio, etc.
  • Condividiamo con gli altri affiliati le nostre emozioni e i nostri stati d’animo. Non importa quanto dolorosi.
  • Ci mettiamo alla prova per esplorare i limiti dei nostri traumi.

Iniziazione

Vengono distribuite le maschere, i Novizi le portano sulla testa ma senza indossarle sul volto. I Membri e i Maestri invece le indossano. Nel Tempio o dovunque riteniamo opportuno ci si dispone in due cerchi concentrici, i Novizi nel cerchio interno, i Membri e i Maestri in quello esterno. Un Membro lascia il cerchio e va alle spalle di un Novizio gli chiede: “qual’è il tuo nome?”. Il Novizio risponde: “Io sono (nome)” tutti gli altri ripetono la stessa risposta “Io sono (nome del Novizio)”, poi il Novizio indossa la maschera. Questo va ripetuto per ogni Novizio.

Rituale di apertura

Quando un affiliato si reca al Tempio per l’inizio dell’incontro deve indossare la propria maschera sin da quando lascia la sua camera. Agli studenti della Mind’s Eye Society è concesso girare per il campus con la maschera per recarsi all’incontro.
Una volta che tutti gli affiliati sono arrivati al Tempio i Maestri dicono: “Guardami con i miei occhi”, tutti ripetono in coro, poi si tolgono la maschera e cominciano la riunione.

Goliard’s Thorns

Piantagrane

Problematici, casinisti e piantagrane i membri di questa Society sono per lo più noti per il loro stile anticonformista e, alle volte, ribelle. Famosi per il loro personale senso di giustizia e dell’onore, nonché per i loro “scherzi” usati spesso per riparare a veri o presunti torti, sono una delle Society più colpite dai provvedimenti disciplinari. Alcuni sostengono che siano solo un gruppo di goliardi, altri invece credono che sotto quell’apparenza siano una sorta di giustizieri con un preciso codice d’onore.

Scegli questa Society se vuoi metterti nei guai, organizzare scherzi e bravate, contestare.

Pilastri

  • Non importa dove va il mondo. Sarò sempre me stesso e farò ciò che ritengo giusto.
  • Mi impegno a cogliere ogni occasione per raddrizzare un torto, svelare ipocrisie o combinare qualche casino. Posso farlo divertendomi.

Tradizioni

  • Ci mettiamo nei guai, per una causa o solo per il gusto di farlo e mettere alla prova le persone.
  • Vendichiamo chiunque abbia subito un torto.
  • Facciamo bravate per mettere alla prova il nostro coraggio.
  • Mettiamo in mostra le ipocrisie e le ingiustizie rendendole pubbliche e ridicolizzandole.
  • Organizziamo feste clandestine.

Iniziazione

Nel Tempio o dovunque sembrerà congruo i Membri e i Maestri si siederanno con un bicchiere vuoto davanti a sé. I Novizi saranno in piedi, all’altro capo dell’ambiente e avranno una bottiglia con acqua, vino o qualsiasi bevanda. Il primo Novizio prende la bottiglia e versa nel bicchiere di un Membro a sua scelta. Deve dire perché ha scelto di dare da bere proprio a quel membro. Qualsiasi motivazione è accettabile. Poi il Membro beve e il novizio si mette da parte. Quando tutti i novizi hanno versato da bere si brinda tutti insieme: “Questa è la nostra giustizia. Una risata vi seppellirà”.

Rituale di apertura

Quando tutti gli affiliati sono presenti si versano da bere reciprocamente. Quando tutti hanno il bicchiere pieno si brinda assieme: “Questa è la nostra giustizia. Una risata vi seppellirà”.
Nota: non è obbligatorio bere alcol, si potrà utilizzare anche un analcolico.

Order 322

Elitari

Misteriosi, ambigui e tradizionalisti gli appartenenti alla Order 322 sono spesso provenienti dalle più antiche famiglie di Arkham. Ispirati dalla figura leggendaria di Jeremiah Orne fondatore della Miskatonic University nel 1690, primo rettore dell’università e fondatore della stessa Order 322, i membri di questa Society si sono dati il compito di tutelare le tradizioni della Miskatonic tra cui quella del leggendario corso di Alchimia chiuso poco dopo la fondazione dell’università. Alcuni mormorano che questa Society abbia una rete di influenze piuttosto estesa tale da garantirgli un certo peso nelle decisioni prese dal Senato Accademico.

Scegli questa Society se vuoi ricercare potere e conoscenza, influenzare le decisioni delle alte sfere, fare lobby.

Pilastri

  • La Vera Conoscenza e la Trasformazione Personale sono gli obiettivi dell’Ordine. Per un membro nulla è più importante o prezioso.
  • Coglierò ogni occasione per avvicinarmi alla Vera Conoscenza e per custodire le tradizioni della Miskatonic University.

Tradizioni

  • Pratichiamo la conoscenza alchemica, che è sia pratica che simbolica. È l’unica via per tendere al Grande Architetto.
  • Seguiamo le istruzioni del Libro Alchemico per tendere al raggiungimento della pietra filosofale. La conoscenza suprema.
  • Aiutiamo e supportiamo i nostri affiliati nelle loro ambizioni.
  • Costruiamo una rete di influenze che sia da supporto al nostro agire.
  • Vegliamo sulle tradizioni più antiche della Miskatonic.
  • Se necessario facciamo pressione su studenti e professori per raggiungere i nostri obiettivi.

Iniziazione

Tutti gli affiliati sono nel Tempio. Si fa buio nella stanza e rimane acceso solo il candelabro rituale. Tutti i presenti, Membri, Maestri e Novizi, scrivono su un foglio ciascuno il proprio segreto più intimo, in modo anonimo e sintetico. Poi i Maestri mischiano i foglietti. Ne distribuiscono uno a ciascuno degli affiliati. Poi ci si mette in cerchio e li si legge a voce alta uno alla volta. Ogni volta che si legge un foglietto questo viene bruciato. Quando l’ultimo foglio viene bruciato il maestro chiede di ripetere in coro: “Ora sono trasformato e appartengo all’Ordine 322”. I Maestri consegnano le pietre del pensiero ai Novizi. Dovranno conservarle.

Rituale di apertura

Quando un affiliato entra nel Tempio poggia la sua pietra su uno dei due piatti della bilancia che si trova nella stanza, facendo attenzione a mantenere l’equilibrio tra i pesi. Le pietre rimangono sulla bilancia per tutto il tempo dell’incontro. Quando tutti gli affiliati sono presenti i maestri chiedono di ripetere in coro: “Ora sono trasformato e appartengo all’Ordine 322”. Poi la sessione ha inizio. Prima di andare via ogni affiliato prende una pietra, non quella che ha poggiato all’arrivo.

Metatecniche

Gruppi di Studio e accesso ai Testi Proibiti

Ogni Gruppo di Studio avrà una possibilità di accedere alla sezione dei Testi Proibiti. Sarà il docente a indicare, al termine di una Unità Didattica, quale gruppo di studio ha diritto ad avere accesso a questa zona custodita gelosamente. Ogni Gruppo di Studio è composto da sette o otto studenti (alcuni includono anche un professore).

Le sale di lettura dei manoscritti proibiti sono allestite come piccole black box: con un’illuminazione adatta e sottofondo musicale. E un testo maledetto sul tavolo. Si tratta di libri antichissimi che contengono conoscenze che possono cambiare l’idea che si ha della realtà e delle forze che ci circondano.

Un libro come questo metterà a dura prova la sanità mentale di coloro che lo leggono. Per esperire un’emozione così profonda ed estraniante abbiamo progettato una metatecnica.
Tutti gli appartenenti al Gruppo di Studio dovranno sedersi al tavolo di fronte al libro, uno di loro comincerà a leggere a voce alta. Poi d’un tratto verrete trasportati in un altro tempo e spazio, come se la lettura del testo vi assorbisse completamente.

Si giocherà seduti e con gli occhi chiusi, guidati da musica e suoni. Sarà come vivere un sogno. Potrete incontrare terribili creature, o i demoni del passato, dovrete fare scelte difficili. Ma forse riuscirete anche a ottenere un brandello di verità riguardo il mondo che vi circonda. Al termine della lettura, chi vorrà, potrà mettere in scena la propria descent. Non dovrai metterla in scena subito, ma potrai scegliere il momento che ti sembra più adatto anche nelle ore e nei giorni successivi. La conoscenza ha un costo.

Questa metatecnica sarà approfondita durante i workshop prima dell’inizio del gioco.

Coprifuoco

Tutte le notti alle 23.30 viene istituito il coprifuoco all’interno del campus (compreso il parco) e nessuno è autorizzato a lasciare la sua stanza, per motivi di ordine pubblico e di decoro. A partire dalle 23.30 e fino alle 00.30 gli Studenti Prefetti faranno delle ronde a coppie per la struttura al fine di verificare che il coprifuoco sia rispettato.

Gli Studenti Prefetti non possono usare la forza, né nessun’altra coercizione verso chi infrange le regole. Si limitano a segnare sul loro taccuino il nome di chi hanno visto trasgredire. Se vieni fermato da uno Studente Prefetto o ti intima “Altolà” sei obbligato a fermarti e a dargli il tuo nome (è una regola!). Questo significa che il giorno successivo dovrai partecipare alla classe di detention.

I professori non subiscono la detention, ma se vengono trovati in violazione del coprifuoco dovranno dare una scusa plausibile.

La meccanica del coprifuoco serve a rendere emozionante la tipica fuga di mezzanotte. Questo non vuol dire che devi rimanere in camera tua, ma che devi correre qualche rischio se vuoi vivere questo brivido. Dopo le 00.30 non ci sarà più nessuna ronda…

Questa metatecnica sarà dimostrata durante i workshop prima dell’inizio del gioco.

Detention

La detention è una punizione che viene data a tutti gli studenti che violano il coprifuoco o commettono trasgressioni considerate “minori”. Per le gravi infrazioni alle Regole del campus possono essere disposte pene diverse e perfino l’espulsione, ma queste sono sottoposte al giudizio del Senato Accademico.

La detention invece viene amministrata dal professor Petkov, il quale al mattino riceve dagli Studenti Prefetti la lista di tutti coloro che sono stati trovati in violazione del coprifuoco. Durante la detention gli studenti sono tenuti (per regolamento) a ubbidire alle indicazioni del prof. Petkov.
La classe di detention è una lezione speciale tenuta dal professor Petkov o da un altro docente designato da lui, in cui saranno proposte attività atte a rieducare lo studente. Il programma di attività è interamente in mano al professore che gestisce l’incontro. L’incontro si tiene alle 16.45 o in qualsiasi altro momento opportuno e dura circa 30 minuti.

La classe di detention è anche un posto fantastico per incontrare altri studenti un po’ fuori dalle righe!

Si può essere mandati in detention anche su segnalazione di un professore, per motivi disciplinari o altro a sua discrezione. 

Questa metatecnica sarà approfondita durante i workshop prima dell’inizio del gioco.

Media

Tutti i personaggi hanno nella loro scheda indicata la media di partenza. Questa valutazione indica la resa, il voto, che lo studente ha ottenuto. Non c’è un voto per ogni materia, ma un solo voto di media che stabilisce nel complesso quanto lo studente si sia impegnato nello studio.

Questo voto può cambiare nel corso del larp, sono gli ultimi giorni dell’anno scolastico!
Il voto non prevede una meccanica, e non saranno i professori a decidere il tuo voto, ma sarai tu! È un elemento narrativo che puoi decidere in base al personaggio che hai scelto di interpretare.

Per indicare al professore che vuoi ricevere per quella lezione il massimo voto “A”, siediti in prima fila durante le Lezioni. Se ti siedi nella seconda fila prenderai una “B” e nella terza avrai una “C”, il voto più basso. Quindi spesso i voti più alti li avrà chi arriva puntuale e prenderà il posto migliore, come uno studente modello.

Sentiti libero di avere voti bassi e anche di rischiare di essere bocciato, dopotutto è il tuo personaggio, sei tu a scegliere come interpretarlo. Alcuni personaggi hanno bisogno di voti alti per fare carriera o per mantenere la loro borsa di studio. Chi otterrà la media “C” dovrà ripetere l’anno, e questa cosa peserà sul suo curriculum. Ciò detto non conta vincere o perdere, è il tuo arco narrativo, puoi gestirlo come vuoi.

p.s. i professori e gli organizzatori saranno sempre pronti ad ascoltare le tue esigenze e correggere la media alzandola o abbassandola, se questa aiuta la tua esperienza di gioco.

Questa metatecnica sarà approfondita durante i workshop prima dell’inizio del gioco.

Mondo onirico e soprannaturale

Durante il larp ci saranno momenti in cui il limite tra il nostro mondo e quello soprannaturale si fa più sottile. In questo caso potresti assistere alla comparsa di fenomeni inspiegabili. In questo larp non è previsto combattimento, quindi in situazioni del genere ti chiediamo di interpretare la paura e lo sgomento del tuo personaggio, magari rimanendo paralizzato, o cercando una via di fuga. Questi aspetti saranno approfonditi durante il workshop pre-gioco.

Questa metatecnica sarà approfondita durante i workshop prima dell’inizio del gioco.

Descent (Discesa nella follia!)

Avere a che fare con i Miti di Cthulhu ha un costo! La Descent è lo strumento narrativo che racconta come il vostro personaggio perde gradualmente il contatto con la realtà. In un certo momento il tuo personaggio potrebbe “perdere il controllo” e comportarsi in maniera un po’… folle. Sulla scheda del tuo personaggio trovi il modo in cui il tuo personaggio vive la sua discesa nella follia. Per ciascun personaggio è diversa, alcuni rivivranno dei traumi del passato, altri si comporteranno in modo strano…

Se preferisci mettere in scena la tua Descent in maniera diversa rispetto a quanto riportato nella tua scheda puoi farlo, ma ti consigliamo di rimanere fedele al personaggio. Per qualsiasi dubbio contattaci.

Quando è il momento di fare la tua Descent?

Dopo che hai avuto accesso ai Testi Proibiti la tua Descent è sbloccata, il che vuol dire che puoi metterla in scena. Non devi farlo subito, è meglio aspettare il momento che ti sembra più opportuno per il tuo personaggio. Possono passare ore o giorni dopo che hai consultato i Testi Proibiti prima che il tuo personaggio inizi la sua discesa nella follia, dopotutto ognuno vive i propri traumi a modo suo.

Costumi

Nel 1920 negli Stati Uniti c’erano dei dettami di vestiario ben precisi, ma nel nostro caso non è necessario un costume perfettamente filologico, sarà sufficiente dare la giusta impressione e il giusto colore al nostro vestiario per far cogliere con uno sguardo l’essenza del tuo personaggio. Lo stile di ispirazione è naturalmente quello “Dark Academia”. Se hai dubbi o domande puoi chiedere a Micol, la nostra esperta costumista!

Studenti

La Miskatonic essendo un’università, non ha un’uniforme ufficiale seppure la sciarpa con il sigillo è uno dei segni distintivi di studenti e professori dell’ateneo, puoi ottenerla qui.
L’abito base durante il giorno per le donne e gli uomini sarà una camicia bianca o di colore chiaro, una giacca, gonna per le donne e/o pantaloni per entrambi i sessi. Al collo un fiocco o un cravattino per le donne e una cravatta o un papillon per gli uomini. Si possono arricchire facilmente gli indumenti base con gilet, maglioni con collo a V (e camicia sotto). No dolcevita durante le lezioni, erano considerati abiti troppo “casual”.

Le gonne andavano lunghe sotto le ginocchia e non gonfie. La moda dell’epoca pretendeva per le donne abiti non troppo fascianti e per gli uomini pantaloni larghi a vita alta con bretelle. I cappelli e i guanti (sia per uomini che per le donne) erano la normalità, non un optional: cercate quindi di integrarli nel vostro costume.

Professori

Valgono le stesse regole degli studenti, ma con alcune varianti. Consigliamo l’aggiunta sui maglioni e sulle giacche da indossare a lezione, delle toppe di pelle o scamosciato, acquistabili in merceria o direttamente già applicate. Gli abiti femminili da professoressa possono avere dei tratti tardo vittoriani e quindi avere delle forme più avvitate e gonne più lunghe.

Negli abiti maschili invece i colletti e le maniche erano più lunghi e severi: possono essere simulati con camicie con colletto diplomatico e maniche con polsini per gemelli anche durante le lezioni. Come materiali aggiungiamo il velluto (dritto o a coste).

Colori e Materiali

I colori più usati per l’abbigliamento sono il marrone, il verde bosco, il blu scuro. Sconsigliato il nero (tranne per la Enigma Society). I maglioni e gilet possono avere colori più accesi come il beige, l’arancione, il bordeaux e tutti i colori tono su tono. Si utilizzavano soprattutto stoffe naturali come lana, cotone e contro il caldo, il lino. Di base gli abiti sono opachi, non lucidi. La seta è considerata lussuosa, e per questo spesso era adeguata per accessori (come gilet, cravatte e abiti da sera, etc.) da usare per eventi mondani.

I jeans erano i vestiti dei lavoratori nelle miniere, una realtà molto distante dagli studenti di un’università, quindi assolutamente sconsigliati. Piccole accortezze come cambiare i bottoni delle camicie o delle giacche possono trasformare abiti creando un look più vintage, togliendo i bottoni di plastica e mettendo sulle giacche bottoni di cuoio, legno o madreperla.

Calze e calzature

Le donne usavano con le gonne scarpe con la punta arrotondata davanti stile “mary jane” o ballerine. Tacco massimo 5 cm e nessun plateau. Il materiale era pelle o tela anche di colori a contrasto con il resto dell’abbigliamento. Stivaletti di cuoio in caso di abbigliamento sportivo. Gli uomini usavano mocassini o scarpe eleganti. Eventualmente stivaletti per indicare un abbigliamento più sportivo. Tutto rigorosamente in pelle. Si deve prediligere il colore naturale del cuoio, ma non è vietato il nero o colori più particolari (per esempio per i Lost Poets).

Calze e calzini erano portati alti, solitamente con colori tono su tono, mentre per le donne con le gonne, i collant erano prediletti trasparenti o color carne. Per questioni di comodità e temperatura, andranno bene anche collant con colori non accesi come il beige, il marrone e il nero.

Accessori

La parte più importante per raccontare (senza parlare) del vostro personaggio. Partendo dal presupposto che è consigliato per tutti portarsi il necessario per scrivere, si consiglia anche un orologio. Già la forma di questi accessori, dirà molto della personalità del vostro personaggio: usurati, eccentrici, perfettamente lisci o con le iniziali del vostro personaggio.

Potrete aggiungere occhiali, guanti (quasi obbligatori per le donne), bretelle, cravatte, fazzoletti, sciarpe e cappelli (da togliere quando si entra in un luogo chiuso). Per non parlare dei gioielli come fermacravatte, gemelli, anelli e collane.

Porta un orologio 

La giornata del campus è scandita da impegni ed eventi che avvengono a orari precisi (come vedi dal programma qui sopra) per non perderti è ideale che tu abbia un orologio sempre a portata di mano. 

Abito da sera

Per chi vorrà, potrà portarsi un cambio d’abito per la serata di gala. La moda dell’epoca imponeva come vestiario femminile un abito dritto, con le forme a malapena accennate o direttamente senza forme. Guanti obbligatori. Spesso la scollatura non era dalla parte del seno, ma verso la schiena. Tutte avevano un decoro in testa, come un nastro, un fiocco o una piccola tiara per le più abbienti. Come abbigliamento maschile un completo nero elegante e, per chi voleva far sentire il distacco sociale, gilet bianco e sciarpa bianca abbinata. Non era raro comunque trovare donne vestite elegantemente da uomo.

Capelli e trucco

Non pretendiamo che cambiate il vostro colore di capelli o che vi tagliate la barba, vi riportiamo solo alcune linee guida per darvi un’idea della moda dell’epoca.

Molte donne avevano tagli corti a caschetto e tingevano i capelli di colori naturali. Le più abbienti, durante le feste, indossavano parrucche con colori atipici o addirittura di metallo. Il makeup era presente, ma normalmente erano le grandi dive di Hollywood che indossavano copioso makeup scuro intorno agli occhi, per meglio venire in foto. Già esistevano tutti i prodotti “moderni” come rossetto, mascara, cipria, etc. anche se in formati diversi dagli attuali.

Gli uomini avevano capelli con sfumatura alta e senza barba, nessun makeup se non per meglio apparire in foto.

Dress Code Society

Lost Poets Society

Gli abiti o gli accessori dei Last Poets possono avere dei dettagli demodé o eccentrici come un fiocco al posto del papillon o della cravatta. Possono avere dettagli con colori accesi (ma mai andando sul fluo) e accostamenti atipici.

Dettagli particolari potrebbero essere le maniche sporche di inchiostro e una borsa un pò acciaccata dove tenere appunti, libri e una fiaschetta di alcol.

Knife and Veil Society

Come accessorio di riconoscimento portano una benda legata ad un polso e occhiali scuri (che possono anche non indossare, ma tenere esposti, magari appesi al taschino alla scollatura).

Mind’s Eye Society

Molti di loro indossano un pendolino come collana, bracciale o accessorio.

Goliard’s Thorns Society

Non indossano cravatte o le tengono con il nodo fatto in modo approssimativo. Camicie mezze fuori dai pantaloni.

Enigma Society

Sono gli unici studenti che tendono ad essere vestiti di nero o di scuro (ma non la camicia). Molti di loro portano un piccolo lucchetto attaccato a un accessorio (bracciale, al collo, o appeso alla cintura).

Order 322

Hanno sempre con loro dei guanti bianchi immacolati di cotone o, meglio, di pelle (che possono anche non indossare, ma tenere esposti, magari appesi al taschino della giacca).

Personaggi

Casting

Prima dell’inizio del larp riceverai un form dove ti chiederemo di indicare i 7 personaggi che ti intrigano di più in ordine di preferenza. Raccolte le preferenze incroceremo tutte le indicazioni in modo da assegnarti il tuo personaggio preferito. Quando il casting sarà completo ti informeremo nei canali del larp (email, WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ci sono ben 113 personaggi tra cui scegliere, ognuno speciale e unico. Li abbiamo scritti e progettati con grande amore. Ma sappiamo che leggerli tutti può essere impegnativo, perciò ecco alcuni consigli per fare la tua scelta.

La tabella

La tabella interattiva è tua amica! Usala per filtrare i personaggi per Society, materia di studio, media scolastica e molto altro.

Archetipo

Lasciati ispirare, segui il tuo istinto. Se qualche archetipo ti incuriosisce o ti stimola, allora prenditi un appunto. È un ottimo punto di partenza perché contiene in una sola frase l’essenza del personaggio.

Trigger

Alcuni personaggi hanno avuto storie complicate e magari dolorose. Dai uno sguardo ai trigger dei personaggi per capire se vuoi scartarne alcuni perché preferisci non affrontare certi temi.

Society

Ogni Society fornisce una certa esperienza di gioco fuori dalle ore di lezione. Inoltre spesso, le persone di una stessa Society condividono alcuni tratti caratteriali. Puoi cominciare a scegliere il personaggio a partire dalla Society che ti intriga di più.

Leggi la scheda completa

Quando hai ristretto la rosa con i due criteri dell’Archetipo e della Society, allora leggi il personaggio. A questo punto puoi approfondire.

Genderless

Tutti i personaggi sono giocabili liberamente in relazione al genere e sono stati scritti appositamente con questo scopo. Quindi puoi ripensare le relazioni della scheda secondo il genere che preferisci interpretare.

Abbiamo immaginato un mondo in cui ciascuna professione e ruolo sociale fosse aperto anche alle donne. Abbiamo scelto di trascurare la fedeltà storica a favore di un gioco inclusivo e aperto a tutt*. Ciò significa che la discriminazione di genere e la misoginia non saranno temi di gioco. Questo non vale però per altri tipi di discriminazioni legate ad altre identità e caratteristiche stigmatizzate: ne troverete testimonianze nei trigger individuali dei personaggi che ne sono vittima.

Trasparenza o Spoiler?

Le schede dei personaggi sono “trasparenti” e pubbliche, il che vuol dire che non hanno parti segrete. Perché? Perché Miskatonic University è una storia corale che si costruisce insieme, mai contro. Anche se segreti e conflitti non mancheranno sono sempre parte della finzione e si basano sulla vostra interpretazione e sulla capacità di creare storia. Con questa scelta crediamo di rendere questo punto ancora più centrale. Inoltre non vogliamo mettere i giocatori nelle condizioni di scegliere un personaggio di cui non sanno tutto, i personaggi offrono esperienze diverse a seconda dei temi a cui sono legati. Vogliamo che tutti i nostri giocatori conoscano la natura di un personaggio prima di poterlo scegliere.

Se preferisci conoscere solo il minimo indispensabile del tuo personaggio puoi evitare di leggere le schede dei personaggi a cui il tuo è legato. In questo modo puoi mantenere un po’ di “mistero” riguardo alcuni aspetti della vita del personaggio.

Handouts

Durante il gioco il tuo personaggio potrà ricevere notizie dal mondo esterno. Lettere, telegrammi, notizie sul quotidiano del mattino o alla radio, sono tutti modi attraverso cui il mondo esterno comunicherà con il tuo personaggio. Potranno essere informazioni che ti riguardano e che magari cambieranno la percezione del tuo personaggio, accettali come spunti e lasciati sorprendere!

Riempire gli spazi bianchi

Quando abbiamo progettato i personaggi di Miskatonic University abbiamo voluto creare una struttura che garantisse un’esperienza stimolante e integrata nella storia. Ma volevamo anche che fosse sufficientemente libera da permettere a ciascuno di “riempire gli spazi bianchi” rendendo la propria interpretazione unica. Inoltre potendo avere dei margini per personalizzare il proprio personaggio, sarà più facile sentirti a tuo agio nei suoi panni. Le parti che trovi scritte nella scheda devono essere considerate “immutabili”, ma tutto quello che non trovi nella scheda (es.: cosa hai fatto in un determinato periodo della tua vita, qual è il tuo cibo preferito, etc.) puoi deciderlo tu.

Approfondisci il personaggio

I personaggi di Miskatonic University sono profondi, sfaccettati, ciascuno unico a suo modo. Sono personaggi del loro tempo. Per questo motivo in molte schede troverai dei riferimenti storici, sociali e politici piuttosto precisi. Quando incontri questi temi ti consigliamo di approfondire magari cercando sui libri o sul web così da comprendere davvero l’essenza del personaggio. Cerca di capire cosa lo appassiona e perché, in che clima è cresciuto. Questo ti darà una spinta fortissima per interpretarlo e ti calerà ancora di più nel clima dei ruggenti anni ‘20.

W-A-Y

Nelle schede personaggio troverai riferimento a comparse che non appariranno mai dal vivo durante il gioco. Queste comparse le riconoscerai perché i loro nomi e cognomi iniziano sempre con una di queste tre lettere: W, A, Y.

vai alla pagina dei personaggi

Vai alla pagina che contiene tutti i personaggi. Per accedere ti verrà chiesta una password che ti abbiamo inviato per mail. Per qualsiasi dubbio contattaci.

Scheda del personaggio

Abbiamo immaginato la scheda di ciascun personaggio come un vero e proprio racconto letterario in puro stile Cthuloide. Ogni racconto è diviso in tre capitoli, il primo racconta dell’infanzia e adolescenza del personaggio, il secondo dell’età adulta e il terzo del suo primo semestre alla Miskatonic (il larp si svolge negli ultimi tre giorni del secondo semestre). La scheda è composta da diverse sezioni.

Cognome

Nel larp verrà usato solo il cognome dei personaggi. L’iniziale del cognome è uguale alla Society di cui fa parte. Per i professori e il rettore invece i nomi iniziano rispettivamente per “P” e “R”.

Trigger

Qui trovi un breve elenco di temi che troverai nel personaggio e che possono essere sensibili. Così capisci a un primo sguardo se quel personaggio ha a che fare con temi che preferisci non affrontare.

Ruoli

Studente

Sono la maggior parte dei personaggi.

Studente – Prefetto

Sono studenti come tutti gli altri, ma hanno il compito di vegliare sulla disciplina all’interno del campus. Leggi il capitolo sul Coprifuoco e sulla Detention per ulteriori informazioni.

Studente Assistente

Sono studenti come tutti gli altri, ma in aggiunta danno una mano ai docenti. Leggi la sezione sulle Lezioni per saperne di più.

Professore e Rettore

Sono la spina dorsale della Miskatonic University. Ogni professore tiene un corso specifico comprese Lezioni e Ricerche.

Prof. Pazzi – Archeologia A
Prof. Pereira – Storia dell’arte B
Prof. Petkov – Antropologia A
Prof. Petrescu – Storia dell’arte A
Prof. Pincher – Archeologia B – PNG Non giocabile
Prof. Porter – Antropologia B
Prof. Price – Lingue antiche A
Prof. Reed – Lingue antiche B

Society

Ogni studente e professore è anche parte di una Society, da sempre alla Miskatonic ci sono sei diverse Society. Guarda la sezione sulle Society per saperne di più.

Ruolo nella Society

All’interno delle Society esistono tre diversi ruoli, ciascuno con delle mansioni specifiche: Maestri, Membri e Novizi. Leggi la sezione sulle Society per saperne di più.

Media

Il rendimento universitario dello studente è data dalla media. Per alcuni studenti tenere una media alta è fondamentale per motivi di orgoglio, di famiglia o per mantenere una borsa di studio. Se si ottiene una media “C” come voto di fine anno, lo studente sarà tenuto a ripetere il corso, l’anno successivo. È una macchia sul suo curriculum di studio. La propria media può essere alzata o abbassata con una specifica meccanica. Leggi la sezione Media per saperne di più.

Gruppo di studio

I gruppi di studio sono studenti che collaborano (durante le lezioni e dopo le lezioni) per portare avanti una ricerca. Esistono 16 gruppi di studio, ciascuno composto da 7 tra studenti e professori. I gruppi di studio frequentano la biblioteca proibita insieme, fanno ricerca durante le lezioni, possono frequentare la sala studio insieme. Leggi la sezione Gruppi di studio per saperne di più.

Piano di studio

Ogni studente in questo semestre segue due corsi tra quelli disponibili. Durante la giornata ci sarà una Unità Didattica (Una Lezione + Una Ricerca) al mattino e una al pomeriggio. Leggi la sezione Lezioni per saperne di più.

Character Breakdown

Questa sezione della scheda è composta da indicazioni sintetiche che ti aiutano a comprendere e approfondire il personaggio. È una specie di super riassunto che ti aiuta a vedere il personaggio in modo più analitico e a immaginare alcune delle dinamiche di gioco in cui sarà coinvolto. Nel Character Breakdown trovi diverse sezioni.

Carattere

Qui troverai in breve la descrizione del modo d’essere del personaggio e alcune indicazioni che ti aiuteranno a mettere in scena il suo carattere.

Relazioni

Troverai qui alcune possibili interazioni con altri personaggi che il tuo personaggio ha incontrato nel corso della sua vita. Qui troverai anche suggerimenti e indicazioni per come gestire questi rapporti. Ricorda che prima dell’inizio del gioco ci sarà un workshop che ti aiuterà a definire meglio le relazioni direttamente con gli altri partecipanti.

Domande

In questa sezione trovi le domande etiche, esistenziali e morali a cui il personaggio sta cercando di dare una risposta in questo periodo della sua vita. Durante il gioco cerca di dare una risposta a queste domande.

Descent (Discesa nella follia!)

In questa sezione della scheda del personaggio trovi il modo in cui il tuo personaggio vive la sua discesa nella follia. Leggi la sezione Descent per saperne di più.

Task

I task sono una lista di attività “tipiche” del personaggio, è solo un suggerimento e non è esaustivo, ma ti può aiutare a capire quale sia la sua routine e quali cose ci si aspetta da lui.

Logistica

Cosa portare

Nell’iscrizione è compreso il vitto, l’alloggio e il kit standard che trovi in ogni albergo (lenzuola, coperte, cuscini, federe e asciugamani, sapone e shampoo, asciugacapelli,etc.).

Cosa ti consigliamo di portare:

  • Il costume del tuo personaggio.
  • Un costume in più per le serate di gala (opzionale).
  • Costume da bagno, ciabatte e accappatoio: la struttura ha una piscina e una sauna, accessibile prima e dopo il gioco.
  • Snack, barrette. I pasti sono compresi, ma avere a portata di mano qualche zucchero può essere utile in caso di necessità.
  • Una torcia elettrica in stile anni ‘20 (opzionale).

Documenti per il viaggio

Per viaggiare in Polonia hai bisogno di:

  • Documento di identità valido.
  • Al momento non è richiesta nessuna prova di vaccino, se le norme cambieranno vi terremo informati.

Camere

Tutte le camere sono doppie. Sarà possibile segnalarci un compagno di stanza, tramite il form che vi gireremo più avanti e faremo il possibile per accontentarvi.

Cibo

Il cibo sarà cucinato dallo staff dell’hotel. Nel menù a buffet sono sempre presenti opzioni vegetariane e vegane. Se hai eventuali allergie potrai segnalarle nel form che ti invieremo.